Procedura chirurgica

Posizionamento sotto corpo perineale

Si inserisce catetere e si effettua incisione mediana perineale.

 

Si procede all'apertura della fascia di Colles e si prepara il clivaggio tra corpo perineale e branca iliaca. Dopo aver isolato bene quest'ultima, si prepara il piano latero-uretrale fino a repertare digitalmente il forame otturatorio. Si effettua così il confezionamento del tunnel transotturatorio anche dalla parte controlaterale.

 

A questo punto, prima da una parte e poi dall'altra, si inserisce l'ago elicoidale Herniamesh e si posiziona Heracle®, la cui parte centrale viene a posizionarsi sotto il corpo perineale.

 

Dopo aver sfilato le guaine protettive, si tensiona la banderella al fine di riallineare l'uretra alla vescica e detendere l'anastomosi. Poichè non si ha diretto contatto con l'uretra bulbare, la tensione può essere massima, senza rischio di ostruzione o erosione dell'uretra.

 

Viene poi inserita una pinza a punta o delle forbici chiuse sotto cute, dall'incisione perineale a quella del forame otturatorio, per afferrare l'estremità libera della banderella. Stessa procedura controlateralmente.

 

Le due estremità vengono fissate saldamente assieme tra di loro.

 

Si tagliano le eccedenze, si sutura sottocute e cute del perineo e i 2 punti di accesso transotturatori.


img

Posizionamento bulbo uretrale

Dopo aver eseguito una cistoscopia iniziale di controllo, si effettua un'incisione a livello del perineo anteriore, estendendo la dissezione fino a separare il muscolo del bulbo uretrale dal tendine centrale del perineo. In tal modo si ottiene una completa mobilizzazione dell'uretra.

 

Si apre il muscolo del bulbo e, tramite passaggio transotturatorio, viene inserita la banderella con la parte centrale più ampia posizionata a contatto con il bulbo uretrale.

 

La banderella Heracle è rivestita con guaine trasparenti, che, oltre a proteggere la protesi, facilitano lo scorrimento attraverso i tessuti. Alle due estremità, sono premontate le suture di posizionamento per l'aggancio rapido con gli aghi introduttori Herniamesh.

 

Dopo aver sfilato le guaine protettive, viene suturata al bulbo la porzione centrale con punti assorbibili: 2 lateralmente nella parte superiore ed 1 inferiormente in centro.

 

Sotto controllo cistoscopico, si tensiona poi la banderella. La tensione che si applica in fase chirurgica, ha il fine di riposizionare l’uretra, riallineandola nella sua posizione naturale pre-prostatectomia, fornendo al contempo, supporto alle strutture sfinteriche parzialmente compromesse nella loro funzionalità. La forza applicata deve essere sufficiente alla sospensione ed al riallineamento uretrale, ma non eccessiva.

 

Dopo aver chiuso il muscolo del bulbo cavernoso, viene inserita una pinza a punta o delle forbici chiuse sotto cute, dall’incisione perineale a quella del forame otturatorio, al fine di afferrare l’estremità della banderella. Stessa cosa dalla parte controlaterale. Queste ultime vengono poi incrociate sopra il muscolo del bulbo cavernoso e suturate assieme con 2 punti non assorbibili ed 1 ulteriore punto al muscolo del bulbo cavernoso.

 

Si tagliano infine le eccedenze, si sutura sottocute e cute e gli accessi transotturatori.


Vai in alto